I Diari di Stellina

Venezia

30/12/2017|  venezia
venezia storie noir stellina

Italiano

Dovevo scrivere un nuovo capitolo della vita di Maria Teresa e della sua famigerata famiglia solo che i ricordi di Venezia, Isabella e le sue parole sono ancora fresche e distolgono la mente da più allegri intenti. Non che la storia di Maria Teresa fosse molto più allegra. 

Avrei voluto passare il Natale a casa ma Isabella mi ha voluto accanto a lei, a Venezia e se c’è una persona in questo mondo alla quale non potrei mai dire no, questa persona è lei.  Era arrivata in Laguna due giorni prima con soldi appreso e le idee molto chiare dicendo che mi aspettava per farmi vedere un piccolo appartamentino in vendita nelle vicinanze del Fondaco dei Tedeschi perché aveva in mente di acquistarlo. Sono arrivata alla Vigilia e andammo subito a vedere l’appartamento; era piccolo benché molto carino, con vista su un canaletto con acqua incredibilmente cristallina sulla quale, di tanto in tanto, piccole barche e gondole passavano adagio. “Come nel mio sogno” disse quando mi avvicinai alla finestra e guardai di sotto. Sapevo che questo sogno la stava torturando da tempo: lei che guardava da una finestra il suo corpo senza vita in un vestito di Gianni Versace galleggiare sull’acqua verde e calma.

Isabella era psicologicamente persa e forse poco recuperabile da quando una mattina di circa vent’anni fa, quando era ancora in acerba giovinezza, trovò suo padre morto nel letto (correvano voci che si era suicidato per debiti di gioco). Da allora quel momento tutto fu sbagliato nella vita di Isabella. Io non la giudicavo, nemmeno incolpavo per la vita che aveva scelto di fare invece la ritenevo una ragazza molto inteligente con un grosso problema: la vita di notte sulla Croisette e le carte le facevano fare tanti soldi che si sputtanava in giro per vestiti e altre cose futili rimanendo tante volte senza il becco di un quattrino quindi le dissi subito che comprare quell’appartamento era la cosa migliore che poteva fare per il suo futuro. Comunque le sue scelte e il suo percorso erano inevitabilmente legate al suo passato e non c’era niente da fare per cambiare il corso delle cose. C’era solo da starle vicino e darle i consigli giusti.

Aldilà di questi meri problemi di sopravvivenza, le cose più belle del Natale sono state sicuramente i momenti passati insieme a Isabella, il copriletto di Versace che ho ricevuto da lui, sempre su consiglio di Isabella e dopo aver detto che lo preferivo a un bel paio cuissardes in camoscio marrone di Casadei (odio scegliere) e poi, come potrei dimenticare le scarpe di Dolce & Gabbana che Maria Teresa, con tutto l’amore che nutriva per me, mi ha regalato un paio di settimane fa?

Alcune cose pero mi sono rimaste impresse e tuttoggi destano preoccupazione: la città penetrata dalla luce del tramonto, il crepuscolo nelle calli addobbate da piccole luci bianche che mi faceva sentire ancora più freddo, Isabella che camminava accanto con la testa alta come una leonessa e a un certo punto si è aggrappata alla mia pelliccia e ha detto: “perché non mi vuoi bene come vuoi bene a lei? come vuoi bene a loro? che cos’hanno loro che io non ho?”. E Dio la sa che non era vero, erano solo le sue paure che stavano montando dentro come un mare in tempesta.

 

venezia storie noir stellina venezia storie noir stellina venezia storie noir stellina venezia storie noir stellinavenezia storie noir stellina venezia storie noir stellina venezia storie noir stellinavenezia storie noir stellinavenezia storie noir stellina

chi è Isabella?

le storie noir di Stellina continuano 

 Stellina è su Instagram

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Little Fairy Fashion 31/12/2017 at 10:55 am

    Wow…ho letto il post tutto d’un fiato.
    Bellissime foto.
    Buon 2018…kiss
    Nuovo post “Look Happy New Years 2018” ora sul mio blog http://www.littlefairyfashion.com

  • Reply Pamela Soluri fashion influencer 31/12/2017 at 5:34 pm

    Venezia regala sempre magiche emozioni. Bellissima tu come sempre
    nuovo outfit da me <<< Tendenza rosso – look di Capodanno >>>
    Buon 2018!

  • Reply Lizzy 02/01/2018 at 5:14 pm

    buon anno nuovo Stellina…

  • Leave a Reply

    Risolvi l'enigma... *

    Privacy Preference Center

    Analytics

    Cookie Tecnico

    Usato per statistiche

    Close your account?

    Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

    Are you sure?

    By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.