Browsing Tag

story teller

Calogero

Il predatore e la preda

23/08/2019|  
stellina story-teller storie noir

Se dovessi descrivere Calogero con una sola parola, ecco lui è sempre stato un predatore. E io sono stata la sua preda preferita negli ultimi anni benché stesse tenendo d’occhio anche esotici esemplari di antilope della savana africana; a detta di sua sorella, “solo perché tu sei sparita nel nulla….”. L’ho provocato, l’ho fatto correre e rincorrermi, in certi momenti mi sono lasciata avvicinare, mi sono fatta prendere per poi scappare subito dai suoi artigli, nascondendomi per anni nell’ombra ricca della foresta. Mai mi sono fermata o totalmente arresa a lui, avvertendo il grave pericolo e sapendo che, se lo avessi fatto, questa battuta di caccia sarebbe finita per sempre. Certi uomini sono fatti così; li devi far percorrere migliaia di chilometri, attraversare mari e monti, li devi lasciar fiutare, cercare, catturare, assaggiare e poi gli devi togliere il pasto davanti. Solo così si ricorderanno un giorno di te.
Calogero non ha mai cercato la sua metà ma solo il trofeo da portare sulle spalle una volta tornato a casa. Solo che io non volevo essere il suo trofeo e lui questo l’aveva capito.
Ma ora, che gli hanno bloccato tutte le strade, ora che ha le mani legate, e tutti giorni si vede davanti Rosalia, cosa succederà? Potrebbe anche impazzire o diventare un docile animale domestico. E se c’è qualcuno in questa storia contento della situazione che si è creata, quella è sicuramente Rosalia, che ce l’ha a casa tutti giorni. Una cosa che non accadeva da tantissimi anni.

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Aspettando…

11/09/2018|  
i diari di stellina story-teller

Ho passato l’estate aspettando. I giorni, lunghi e caldi, un caldo ventilato che mi teneva prigioniera in riva al mare, sembravano più lunghi del giorno del giudizio, il sole non scendeva mai del tutto nelle tenebre e nelle notti stellate, i sogni erano più inebrianti dell’odore del gelsomino. Una lunga attesa che non è finita con la fine dell’estate e che nessuno sa con precisione quando e come finirà; questa però è un altra storia che vi racconterò più tardi.

Ho passato l’estate in costume da bagno e a piedi nudi. Il costume che indosso qui è stato decisamente il mio preferito, a parte i costumi di Dolce & Gabbana che mi fanno immaginare di vivere in un altro posto tutt’altra vita. 

Leggi tutto...

Maria Teresa

Mischinedda

12/03/2018|  FDM
mischinedda maria teresa mille storie noir by stellina

Italiano

“Non puoi spegnere il telefono e sparire nel nulla dalla sera alla mattina, Maria Teresa; la gente che ti vuole bene si preoccupa e se l’hai fatto perché lui non ti trovasse, ricordati che lui è sempre tuo padre; e sono sicura – anzi, ero sicurissima – che ti vuole bene e aspetta che ritorni sui tuoi passi”. In realtà non sapevo davvero se la decisione di Maria Teresa di non tornare più a casa e non avere più nessun tipo di rapporto con i suoi, fosse giusta o no.
Queste furono in sintesi le mie parole domenica scorsa mentre eravamo sedute, una accanto all’altra, a un tavolo del bar Principe, con vista sulla via principale del Forte, da dove guardavamo, con poco interesse, la gente che, dall’altra parte del vetro, passeggiava, da sola o con cani a guinzaglio, le macchine ferme allo stop, le vetrine colorate che richiamavano già la primavera. 

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Stellina, i lacci e le risoluzioni

05/01/2018|  non si sa
laci stellina storie noir stellina culottes christies

Italiano

“Entrare in una taglia quaranta quando la circonferenza è andata da sessantaquattro a sessantasette, in questo momento è una battaglia all’ultimo sangue” sta pensando Stellina con le mani impigliate in una tela di sottilissimi lacci di raso bianco che, più si toccano e più si aggrovigliano tra le dita. Nella luce tetra del mattino, le culottes color avorio di Christies sembrano quasi uno strumento di tortura…

E’ da qualche giorno gennaio; le risoluzioni, come ogni anno di questi tempi, incombono sulla mente e mettono Stellina in difficoltà perché sa che, in questa lunga lista di cose da fare, alcune non verranno mai fatte e alcune verranno cambiate. 

Leggi tutto...

Calogero

Matrimonio all’italiana

07/11/2017|  
i giocatori storie noir stellina abito mantella

– Italiano –

Circa un mese fa siamo stati invitati a un matrimonio e per l’occasione io mi sono vestita d’inaspettato bianco. 

Come abbiamo vissuto questo indimenticabile evento.  Io sono stata attenta a non stropicciarmi il vestito, lui, mentre s’intratteneva con gli altri invitati, parenti e conoscenti di vecchia data che non vedeva da tanto tempo, mi ha seguito con lo sguardo tutto il giorno, dicendomi poi, quando ci siamo incrociati al bagno, che il bianco mi donava e che era indeciso se paragonarmi a una Billie Holiday bianca o a una patrizia. Devo dire che le sue parole sono sempre garbate. A casa, mia madre si è preoccupata parecchio, pensando erroneamente che avrei potuto fare questo passo senza avvisarla, in chiesa il prete mi ha scambiato per la sposa anche se era chiaro come la luce del giorno che non potevo essere io, visto che non avevo il velo, e a Calogero è venuto un colpo.  Spero tanto che la sposa non mi abbia odiato perché in fondo è stata la più bella e io ho solo interpretato un ruolo.

Leggi tutto...