Browsing Tag

personal diaries

Stellina's diaries

Haze

06/09/2017|  Wonderland
italian fashion stories blue by stellina abito mantella unsigned borsa sergio rossi sandali giuseppe zanotti

– Italiano –

L’ultimo sabato di agosto, il primo passato qui dopo il rientro da quella che abbiamo convenuto chiamare – senza mai parlare apertamente – una vacanza surreale durante la quale tutto è stato poco reale e ognuno di noi ha interpretato il suo ruolo fino all’ultimo giorno: lui, un professionista alla ricerca della serenità, io, una giovane scrittrice appassionata di miti e letture classiche curiosa del mondo sottostante ma la verità era un’altra. La verità, nascosta nel profondo era che lui stava combattendo per non lasciarsi vinto dalla depressione rifiutando il presente e aggrappandosi al passato e ai ricordi mentre io, reduce da un viaggio durato a lungo, degli anni forse, dopo aver attraversato monti e mari, distese d’acqua e deserti infiniti, essere stata prigioniera di un mago che mi aveva fatto credere con le sue magie cose che non esistevano, aver sconfitto il drago colpendolo alla gola e abbattuto muri, stavo scrutando l’orizzonte in attesa di un segno misterioso che sciogliesse gli enigmi irrisolti. Pochi erano quelli che percepivano questo nostro vivere contemporaneamente in due universi paralleli. 

Leggi tutto...

Stellina's diaries

Any questions?

01/09/2017|  in and out
italian drama by stellina

– Italiano –

Ci sono persone che capitano per la prima volta qui come sulla pagina di Instagram e non capiscono di cosa si tratti. Fashion-blogger, fotografa, testimonial in incognito, attrice…

Allora da capo. Chissà quante volte lo dovrò ridire prima che tutti sappiano chi fosse e cosa facesse Stellina.

Quello che state guardando è una sorta di telenovela digitale che si sta svolgendo in Centro e Sud-Italia. Stellina è una story-teller. Un carissimo amico mi ricordava ieri sera in una mail che il primo – e il più grande – narratore di storie della nostra civiltà è stato Omero. Sempre lui diceva che pochi si ricordano il secondo, il terzo, il trentesimo ecc.. Aveva ragione.

Leggi tutto...

Stellina's diaries

A Maria

17/08/2017|  
the story of my life maria

– Italiano –

Maria se ne andata. Uno di questi pomeriggi torridi d’estate mentre noi, quelli che la conoscevamo, stavamo aspettando la fine dell’estate per tirare fuori dall’armadio i vestiti pesanti e neri anche se la situazione stava precipitado a vista d’occhio.  Se ne andata stordita dalla morfina e dal dolore all’ora del sole morente e non so se la presenza dei più cari sia stato un sollievo o una penitenza. 

Da quando me la ricordo, dai tempi del liceo, Maria è sempre stata una donna energica e combattiva tanto da non farmi prendere in considerazione la possibilità di una sconfitta quando ho saputo che stava combattendo con la malattia.

Leggi tutto...

Stellina's diaries

Italy is Wonderland

01/05/2017|  Italy
italy is wonderland fave e pecorino by stellina

 – IT – 

Cosa dire? Non c’è tanto da dire alla fine di una festa che mi ricorda – ancora e penso che sarà per sempre così – i racconti di mia mamma: lei vestita di bianco e blu defilare per le strade della città e cantare insieme alle altre centinaia di giovanissime donne inni comunisti in onore di un dittatore analfabeta. Grazie a Dio tutto è finito prima che io capissi cosa stava accadendo.

Non c’è tanto da dire anche se oggi, dopo aver mangiato il pecorino con le fave e bevuto due, tre –  anche quattro, dopo il secondo, la realtà non è più una verità oggetiva – bicchieri di Brunello di Montalcino, mi sembrava di essere nel paese delle meraviglie. C’era da aspettarsi di tutto. C’era da aspettarsi che da qualche parte sbucasse fuori il coniglio e mi facesse fare un giro per questi bei posti. La mia paura più grande era che invece del coniglio potesse venire fuori Marx o ancora peggio, Lenin. 

Leggi tutto...

Stellina's films

Storia d’amore – secondo atto

21/02/2017|  temporary home
italian stories song of songs fashion photography by The Italian Glam

– IT –

Lo so, sono passati tanti giorni. In tutti questi giorni non mi sono fatta nè vedere nè sentire eppure ancorchè avessi  promesso di raccontare la fine di quella storia che iniziai qui.

In questi giorni, seppure sia mancata dal blog, la vita è andata avanti. Lui è partito ed è tornato, Maria-Teresa ha accompagnato suo papà a Pisa per degli accertamenti ed è stata quasi sempre all’ospedale con lui, a parte la sera quando veniva a dormire da me. Forse una cosa buona sta succedendo, non lo sappiamo ancora.  A. è partita per un lungo viaggio e Jezebel si è finalmente decisa di ricoverarsi in una clinica. Ha chiamato sabato mattina per dirmelo. Le ho detto che sarei andata a trovarla e non l’avrei lasciata da sola. E io….io ho vissuto insieme a loro anche se in alcuni casi solo con il pensiero.

Leggi tutto...