Browsing Tag

dramma

Stellina's films

Weekends with Stellina

21/03/2017|  Italy
italian fashion stories weekends by Stellina

IT: Cosa fa Stellina nel fine settimana. Va a teatro o a cena, si tratta spesso di cene in casa – di tipo bunueliano anche se lei è sempre stata indecisa tra Il fascino discreto della borghesia (#ilfascinodiscretodellaborghesia su Instagram) e La grande bellezza – in versione laica, l’ombra del Vaticano è meno ingombrante in provincia – altre volte viaggia, viaggi corti, in Italia, a Venezia spesso, soprattutto ora che Jezebel è ricoverata in una clinica in laguna. Jezebel beveva troppo ultimamente. Stellina ha dovuto insistere perché lei accetasse di parlare con questo loro amico che dirige una clinica a Venezia. Lui l’ha convinta che doveva provare.

Leggi tutto...

Stellina's films

Blue eyes

17/03/2017|  presto andremo in via degli Angeli
italian story blue eyes short film by stellina

IT: Ecco cosa era accaduto quel giorno prima che Stellina fosse uscita di casa e dopo. Prima erano quasi le undici, una mattinata fiacca in cui il tempo sembrava scorere con una molezza daliniana. Lei si preparava per andare da qualche parte. Mentre si stava incastrando da sola in rigorosi orpelli neri, le venne inspiegabilmente voglia di ascoltare della musica, qualcosa che mettese in moto il sangue e scatenasse l’immaginazione. Stellina vive molto di immaginazione.

Cercò Father Figure su You Tube, la canzone di George Michael che forse amava di più. L’ultima volta che l’aveva ascoltata era ai tempi del liceo. Allora c’erano A. e N. e le altre, erano giovanni e incoscentemente felici e il sabato sera si preparavano per uscire. Mettevano su calze nere e tacchi a spillo e stavano sveglie fino all’alba quando tornavano a casa a piedi nudi, il rossetto ormai sbavato e il cervello ancora sveglio. Pensavano che questa fosse la libertà. Una sorta di libertà. E che sarebbe durata per sempre. E’ durato quel’che è durato. E di quel periodo si sono tenute l’abitudine di mettere ognitanto calze nere e tacchi a spillo.

Leggi tutto...

Stellina's films

Spring flowers

13/03/2017|  Italy
italian fashion stories spring flowers mimose by Stellina top Yamamay pantaloni dolce gabbbana

IT: Quando l’ho chiamata il giorno otto, Maria-Teresa stava andando a Palermo. I suoi abitano nelle vicinanze quindi lei si reca in città per fare delle commissioni quasi tutti i giorni. Penso che lo faccia anche per una sorta di liberazione dalla sua famiglia che – le è stato inculcato sin da piccola e non può prescindere da questo per quanto lo volesse – viene prima di qualsiasi altra cosa. L’ultima volta che ha provato liberarsi di loro era andata a New York e ci sarebbe rimasta per sempre se non l’avessero richiamata nel cuore della notte per dirle che papà era gravemente malato e forse sarebbe stato il caso che lei tornasse. E quando suo fratello dice forse, per lei quel forse è più importante di una bolla papale. 

Leggi tutto...

Stellina's films

Thirtieth day

04/03/2017|  somewhere in Southern Italy
italian drama thirtieth day short film by Stellina

IT:  Qualche giorno fa. Le quattro del pomeriggio al Sud, il sole abbaglia, quasi abbacina, ma non scalda, un ondata di vento rabbioso s’intrufola dentro la casa facendo sbattere le porte e mi ricorda che ho un ora a disposizione per prepararmi. In realtà rimango nei vestiti nei quali avevo passato la mattinata, devo solo cambiare le scarpe e mettere i guanti. Alle quattro e mezzo lui esce dicendomi che mi aspetta in chiesa. “Mi raccomando non tardare…” e c’è già un filo di indisposizione nella sua voce. Alle cinque meno un quarto tiro la porta dietro di me  con una certa agitazione nel cuore e m’avvio verso la chiesa. Il telefono è scarico, sulla porta di casa incontro persone che mi chiedono di lui e mi accompagnano poi lungo il percorso. Lo intravedo da lontano in mezzo alla gente del paese, saluta, stringe mani, s’intrattiene con ognuno di loro e quando mi vede arrivare le rughe sulla fronte si distendono per un attimo ritornando di nuovo, subito, tese. Saluto. Entro in chiesa e mi siedo sulla panca insieme con i suoi. C’è tanta gente sconosciuta, faccio un ceno con la testa verso i pochi che conosco e rimango in silenzio. C’è anche Ninetta tre banchi dietro di noi. Pochi minuti dopo inizia la messa. Niente filmati aveva detto. 

Leggi tutto...

Stellina's films

Purple prints

25/02/2017|  somewhere in Italy
italian fashion stories emilio pucci prints

IT:  Io non compro i vestiti che vanno di moda. Compro i vestiti che mi posso permettere e che mi fanno battere il cuore. Questo succede quando mi tengono inchiodata con lo sguardo su di loro per più di un minuto. O quando mi fanno ritornare per rivederli.

Fu così che sucesse con il piumino di Emilio Pucci che indosso qui. Una sorta di amore a prima vista. Era forse il 2010, io mi trovavo per caso al Mall di Incisa-Reggello, da sola, una giornata soleggiata di inizio autunno, mi ricordo che era prestissimo, nell’aria alleggiava un odore dolciastro di uva piggiata, di vinacce e di mosto e io mi misi sulla terrazza del bar accanto a un gruppo di turisti giapponesi in fibrillazione, tutti in attesa che i negozi aprissero le porte. Una parentesi. Il Mall di Reggello è senza dubbio l’outlet più signorile di tutti quelli che ho visitato finora mentre quello di Mendrisio, il più a buon mercato.

Leggi tutto...