Stellina's diaries

Stellina al sud giorno 1- a short film

30/07/2017|  Southern Italy
stellina al sud short film hm bikini

Italiano

Si, lo so, qualcuno di voi ha già visto questi video su Instagram ma nessuno sa la storia che c’è dietro a meno che voi non abbiate seguito Stellina su Instagram Stories quel giorno. Comunque concentriamoci sulla storia, come dice sempre lei.

Stellina è arrivata da qualche giorno al Sud. Pur non essendo a Saint-Tropez, qualche Maserati si vede ogni tanto passare sull’asfalto bollente, tra le pecore e le capre che vengono regolarmente portate a pascolare sulle colline povere d’erba, oramai bruciata dal sole torrido dell’estate.  Non sa neanche lei perché, certo è che a Stellina piace passare le vacanze in questo paesino sperduto del Sud che guarda il Mediterraneo dall’alto, dove lui è nato e dove gli abitanti, poco più di cinquecento persone, parlano una lingua strana che non è proprio l’italiano, bevono questa strana acqua leggermente minerale e poco dolce che chiamano gassosa e, anche se non si vedono passare, sanno sempre tutto di tutti. Un posto dove le donne vestono ancora di nero e l’unica cosa glam è Stellina e i suoi stracci.

Come aveva già fatto l’anno scorso, Stellina terrà un diario dove annoterà tutto quello che varrà la pena di essere ricordato di questa vacanza estiva.

Questo è intanto il primo giorno. Lui si è svegliato molto presto, si è preparato una tazza di tè al volo ed è andato in città. Lei, quando più tardi si è svegliata, ha sfatto le valige, si è messa il costume da bagno verde con stampe tropicali, un copricostume quasi trasparente sopra, ed è scesa al mare con un amico che gli era stato presentato come uno di fiducia, uno che si metteva sempre a disposizione. Si è fermata sulla spiaggia semideserta tutto il pomeriggio, con una coppia di gabbiani che gli sono volati intorno per tutto il tempo, forse attrati più dal colore bianco della sua pelle che dalla possibilità, scarsa, di trovare qualcosa da mangiare. La sera, prima ancora che Stellina arrivasse a casa, nel paese correva già la voce che era andata al mare con F. e un tizio soprannominato l’Americano lo ha raccontato a lui che si è divertito tanto da farne una barzelletta. Un particolare curioso: l’americano, il Nuovo Mondo l’aveva visto solo nelle cartoline ma veniva chiamato così per via di suo nonno che se n’era andato lì all’inizio del Novecento e dopo aver condotto una vita davvero spericolata non fece più ritorno.

Oramai sono giorni che lui dice “stai attenta Stellina, stai attenta….”.

Non so cosa succederà ora ma se state in contatto con Stellina, lo scoprirete.

 

English

 try  also Google Translate

Yes, I know, some of you have already seen these videos on Instagram but no one knows the story behind unless you have followed Stellina on Instagram Stories that day. However, let’s focus on the story, as she always says.

Stellina got here a few days ago. Here means South of Wonderland. This ain’t Saint-Tropez though black shining Maserati can be seen sliding down the melted asphalt, among sheep and goats regularly brought to graze on the hills around even if the grass has become straw in the summer sun. She doesn’t even know why she likes to spend holidays in this remote southern village looking out to the Mediterranean Sea, where he (her fiancée for those who don’t know) was born and the inhabitants, less than five hundred people, speak an old dialect that doesn’t even sounds like Italian, drink a strange sweet light-mineral water they call gassosa  and even though you never see them around, they always know everything about anything. A place where women still wear black from head to toe in the middle of summer and the only glam thing is Stellina and her clothes.

Anyway, Stellina will keep a diary where she will write all those things that worth to be remembered.

This is the first day. He woke up very soon, took the usual cup of tea and went to town,  she woke up an hour later, unpacked the suitcases, put an old green bikini with tropical prints on, transparent cover-up over the shoulders and went down to the beach with this guy F., one of his most trustworthy friends, the one always available. She spent all afternoon on the semi-deserted beach, seagulls ceaselessly would fly around, drawn more by her white skin than the food in her basket.  In the evening there were rumors in the village about this fact.

He had a lot of fun when he got back home from town and a guy called the American – the man has never been in America still they call him like the grandfather who lived a very reckless life in America in the late 20’s – told him the story.

He keeps saying “be careful Stellina, be careful ….”.

So I don’t really know what will happen next but if you stay tuned, you’ll find out…..

 

 

 

to be continued

a short film by Stellina 

watch Stellina live on Instagram

shop with Stellina on Polyvore (currently cheap)

and don’t forget to subscribe to Stellina’s diaries 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply little fairy fashion 31/07/2017 at 7:28 am

    Racconti intensi e intriganti che ti lasciano in sospance. Kiss
    Nuovo post “Mezzanotte Store| La moda Bimbi da Milano a Porto Cervo” ora su http://www.littlefairyfashion.com

  • Reply Paola Lauretano 31/07/2017 at 2:46 pm

    Ti seguirò… voglio scoprire tutto!
    Kisses, Paola.
    Expressyourself

  • Reply Franci 01/08/2017 at 12:08 pm

    Curiosa di sapere come andrà a finire!
    Un bacione! 💕 F.

    La Civetta Stilosa

  • Reply https://fidalma.blogspot.it/?m=1 01/08/2017 at 4:17 pm

    E poi?
    Stellina al Sud col suo lui e’ tutta da scoprire…
    http://www.fidalma.blogspot.it

  • Reply little fairy fashion 02/08/2017 at 7:48 am

    Passo per un saluto. Kiss
    Nuovo post “Mi.mi.sol bambino e una sera d’estate” ora su http://www.littlefairyfashion.com

  • Reply Lizzy 03/08/2017 at 3:08 pm

    a cosa devi stare attenta Stellina?

  • Leave a Reply

    Risolvi l'enigma... *