Stellina aka Gioia

Italian Drama – Uncertainty

28/03/2017|  Italy
italian drama uncertainty by Stellina

IT: Sto cercando di dormire, sdraiata sulla mia meta del letto, a pochi millimetri di distanza lui riposa, un ombra immersa in un sogno lucido che finirà non appena la primavera suonerà alla porta. Non so cosa farà quando si sveglierà e mi troverà lì, seminuda, indifesa e appoggiata su un fianco come un odalisca in attesa del suo benefattore. Forse chiuderà gli occhi di nuovo e s’immaginerà di essere davanti alla odalisca di Ingres. Tant’è vero che mi ha sempre parlato di lei.

 Dopo. Qualcosa è accaduto. Io rimango a letto con la quiete della sera a scrivere due righe su un pezzo di carta mentre lui si è già alzato e dal bagno si sente il rumore frenetico dell’acqua che scende sul marmo della doccia e la sua voce che mi chiede di preparargli la valigia. Deve aver deciso all’ultimo e non posso fare altro che avvolgermi nella sua vestaglia e obbedirgli. Amare l’incertezza nella quale mi fa vivere, il vento che si lamenta fuori dalla finestra, le movenze delicate delle mani su di me. Domani viaggerà. Viaggia sempre come un signore in giacca Zegna, cravatta Ferragamo e scarpe Church. Lo fa come se fosse ancora negli anni ottanta, come se gli aeroporti fossero posti solo per  signori e la Ryan Air non esistesse. 

Ogni volta che parte mi chiedo se ritornerà qui. Se perdessi lui, perderei tutto. 

EN:  try also Google Translate

I’m lying semi-conscious, half-naked and almost cold on my half of bed, just a few inches away he is a shadow resting in a lucid dream. It will all end as soon as spring knock at the door. I wonder what he’s going to do when he’ll wake up and see me half naked, off-guard, leaning on my left arm like an odalisque waiting for her king to come. Maybe he’ll close his eyes again and dream of being the man standing in front of Ingres’s Odalisque. He always told me I looked like her when I lay down.

   After a while. Something happened, I’m alone in the room, the evening stillness pushes me to write something about him and the salty taste of his lips but the frantic sound of water falling down the marble in the shower and his voice asking me to pack stop me from doing it. I wonder when did he make up his mind and I can’t help but wrap in his night robe and obey him. I can’t help but love the uncertainty he makes me live, the howl outside my window and the tenderness in his hands. 

He’s traveling tomorrow. He always travels like a gentleman in Zegna, Ferragamo and Church as if he was still in the eighties, as if airports were places for gentlemen only and Ryan Air didn’t exist. The day I’ll lose him, I’ll lose everything. I wonder how it feels like.

 

 

p.s. censurato (se avete letto ieri, sapete che avevo scritto dell’altro)

p.s. censored (I had to do it, you know if you read yesterday) 

to be continued 

watch Stellina live on Instagram Stories

watch Stellina’s short films on YouTube

check out Stellina’s style on Polyvore

see Stellina’s muses on Pinterest

SOCIALS ARE LATELY BECOMING GARBAGE CANS

think about it 

 

 

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Lizzy 29/03/2017 at 6:06 pm

    …mi son persa qualcosa????
    sto maledetto lavoro che non mi lascia tempo…

  • Reply candy 30/03/2017 at 9:34 am

    great post , i really like it.
    Indian Fashion Blogger

  • Reply serena 30/03/2017 at 7:03 pm

    Come ti capisco, mi sento così anch’io
    un bacio
    admaiorasemper.website

  • Reply Enrica Sciarretta 31/03/2017 at 1:08 am

    bella tesoro!

    blog: http://www.fashi0n-m0de.blogspot.it

  • Leave a Reply

    Risolvi l'enigma... *