Browsing Category

Stellina aka Gioia

Stellina aka Gioia

Bouganville

03/09/2018|  sud
bouganville i diari di stellina

A due passi dal mare e dalle rimanenze di una tempesta notturna che ha spogliato la bougaville bianca dei suoi fiori più belli e ci ha ricordato che l’estate è agli sgocioli e che in poco tempo dovremo tornare alla realtà perché dall’altra parte del muretto è già settembre.

Per molti settembre è un incubo, per me sarà bello solo perché aspetterò impaziente i suoi ultimi giorni per partire. Farò e disfarò la valigia un centinaio di volte indecisa su quali vestiti portare – Roma a fine settembre è un incognita tanto quanto le cene organizzate dagli amici di Maria Teresa di cui lei accenna sempre all’ultimo momento – conterò le ore e le settimane e quando finalmente il calendario segnerà ventinove, partirò con il cuore diviso.

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Estate

17/08/2018|  sud
stellina al sud

Un estate fa la storia di noi due era ancora una favola, ma l’estate va e porta via con se anche il meglio delle favole….tralalalala….

Ho comunque una strana sensazione che le acque stanno per rischiararsi.

Non c’è niente altro da dire; fino alla prossima storia guardatevi i costumi di Stellina su Instagram.

We would still live in a fairytale last summer and I wouldn’t wear so many one-piece swimming suits but we all know fairytale don’t last forever…

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Epica

08/08/2018|  
stellina story-teller

Italiano

Andare in giro per la Sicilia – e non solo –  con Maria Teresa è come se a un comune mortale si spalancassero le porte dell’Olimpo e improvvisamente egli godesse di privileggi che non immaginava nemmeno esistessero. In poche parole è un viaggio epico.

L’ultima volta, a Siracusa, ha fatto una telefonata e, in mezz’ora, l’uomo con cui avevamo cenato la sera prima si è presentato alla reception dell’albergo dove alloggiavamo, con due biglietti per Edipo a Colono mentre in biglietteria ci avevano detto che lo spettacolo era andato tutto esaurito da settimane. Le persone che abbiamo incontrato dicevano “a vostra disposizione…” e pensai che quella fosse una parola d’ordine. Quando le ho chiesto il significato di quel modo di dire, lei ha detto esattamente così: “papà ha aiutato molte di queste persone e loro non si sono mai dimenticate. La gente qui non si dimentica mai niente, nel bene e nel male. Ricordatelo”.

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Siracusa

27/06/2018|  Ortigia
siracusa storie noir stellina vestito dolce gabbana

Italiano

Ora, perché diavolo sia andata a Siracusa, non si sa….non lo so nemmeno io, so solo che Maria Teresa aveva da fare delle cose per conto di Calogero e un giorno, parlando al telefono, mi ha detto “perché non vieni pure tu, gioia? se vieni, ti porto a vedere le tragedie al teatro greco, sono sicura che ti piaceranno. Io devo incontrare una persona sabato a pranzo e poi sono libera.” Si, perché no?
Da quando, sabato primo pomeriggio, sono salita sul traghetto a Reggio C. e ho visto lo sguardo sconcertato delle persone che mi puntavano gli occhi addosso come se volessero mangiarmi viva – talmente sconcertato che ebbi vergogna di fermarmi a lungo nel salone della nave e cercai subito un posto sul ponte dove nascondermi – ebbi la strana sensazione che Siracusa sarebbe stata una delizia e un supplizio. Quando ho raccontato il fatto a Maria Teresa. lei ha detto divertita “non si viaggia vestita così sul traghetto, gioia, scommetto che erano tutti camionisti….”. Invece c’erano pochi camionisti perché era appunto sabato.
Lei è arrivata a Catania con un volo che partiva da Roma in mattinata e a mezzogiorno era già a Siracusa. Si è sbrigata tutti gli affari subito dopo pranzo e quando io sono arrivata, verso le cinque, con tre ore di ritardo, era già libera. Mi aspettava nella stanza di un piccolo bed and breakfast a Ortigia, dietro corso Matteotti, una piccola palazzina antica graziosissima con muri spessi e piccole finestre che davano su vicoli stretti e deserti, in reggiseno a balconcino e mutande di pizzo nero, diceva che aveva bisogno di mezz’ora di riposo perché il caldo l’aveva sfiancata. Fuori era infatti un caldo umido che m’investi appena arrivata in città e trasformò i miei capelli in una chioma leonina indomabile e questo mi mise già di malumore.

Leggi tutto...

Stellina aka Gioia

Unica

08/06/2018|  al sole
unica diari di moda stellina

Italiano

Perché, secondo Maria Teresa, ero unica. Non perché bella o intelligente ma perché ero quel tipo di ragazza che se ne fotteva della realtà e faceva l’amore con la fantasiaa . Non una cosa che tante persone riescono a fare. E poi perché avevo trasformato la sua vita in un film.

In effetti non mi sono mai considerato una bella donna. Lo giuro.

English

Why she is falling for me: not because I’m beautiful or wise but because, as she would say, I am the kind of girl who fucks reality and makes love to the fantasy, letting herself completely penetrated by it. Not something many girls know how to do. And then, because I make her live the film of her life.

Leggi tutto...