Stellina's diaries

Rosa

11/10/2017|  con A.
rosa stories fashion stellina vestito volants unsigned

Italiano

Avevano prevvisto pioggia eppure a una certa ora del pomeriggio, quando i raggi del sole hanno trafitto le tende di pizzo invadendo la veranda, ci siamo messe in vestiti leggeri rosa e siamo scese in giardino. Un filo di vento serpeggiava tra gli alberi d’ulivo, ci siamo sedute su una panchina di ferro battuto, vicino al salice, una davanti all’altra, ma per quanto fisicamente fossimo vicine, la sentivo lontano.  Ha cominciato a parlare e io l’ho ascoltata senza mai interromperla perché mi ero resa conto che aveva bisogno di parlare. Tutti abbiamo bisogno di parlare e di essere ascoltati. Alla fine del discorso – deve essere stato il solito discorso di sempre – la faccia gli si è illuminata come se una liberazione si fosse compiuta una volta quelle parole esternate e la speranza gli faceva brillare gli occhi come due stelle nell’aria rosea della sera. Molte persone con le quali passavo del tempo mi facevano sentire più sola di quanto non fosse realmente ma con lei non era mai successo fino ad’allora e questa prima volta mi spaventava parecchio.

Leggi tutto...

Shop with Stellina

Shopping con Stellina

06/10/2017|  online
shopping con stellina yoox

Italiano

Cosa comprare ora su Yoox. Come già sapete, io, come Maria Teresa, compriamo gran parte dei vestiti che indossiamo su Yoox. Se in questi giorni vi venisse in mente di rinnovare la vostra guardaroba autunnale, dare un’occhiata su Yoox sarebbe un ottima idea soprattutto questo fine settimana, quando nella categoria FRIENDS AND FAMILY, c’è la possibilità di acquistare una serie di prodotti con uno sconto che può arrivare fino al 90%. Direi un’occasione imperdibile.

Io comprerei le décolleté di Francesco Russo (le sue scarpe sono sempre incredibilmente chic), i pantaloni di Versace per il taglio classico (e anche perché normalmente costano tantissimo),  un pezzo di lingerie For Love & Lemons (super scontato), la blusa, particolarissima, di Vanda Catucci e, nella sezione accessori, Roberto Cavalli, la cui bigiotteria è un cult. 

Leggi tutto...

Stellina's diaries

Spaghetti al pomodoro

04/10/2017|  Regno delle Due Sicilie
storie noir spaghetti al pomodoro dolce gabbana

Italiano

Era ancora estate…

“Ti ho portato i pomodori di Pachino, a Calogero piacciono molto gli spaghetti al pomodoro; tu li sai fare, vero, gioia?” mi ha chiesto Maria Teresa quando ci siamo viste di sfuggita a RC. Ora è vero che non c’era volta, quando veniva a trovarmi, che non portasse qualcosa da casa sua, dolci, conserve, frutta, verdura, vestiti DG e altri doni più o meno inaspettati ma la domanda mi sembrava retorica per cui non le risposi e lei non insistette. Cosa c’era da dire, che oramai quei pomodori erano troppo maturi e non si poteva più fare niente di loro. che questa storia non aveva più senso.

Leggi tutto...

Stellina's diaries

Padri e figlie

27/09/2017|  sotto le stelle
storie noir stellina

– Italiano –

Qualcosa di personale. Tengo a Maria Teresa, a Calogero, a papà: a ognuno tanto e in modo diverso, ma prima di loro ero innamorata del principe.

Lo vidi per la prima volta quando avevo quindici anni, un anno più un anno meno, e fu il primo uomo per cui sentii qualcosa, il vuoto dentro lo stomaco e la strana sensazione di ebbrezza senza aver bevuto niente. Tutto questo è successo subito dopo aver delucidato con le compagne di classe, durante l’ora di francese che avevamo saltato per andare in un bar di fronte al liceo dove atteggiarsi da donne mature e fumare sigarette, il mistero di cosa potesse realmente fare un uomo a una donna. Prima di quel momento, gli uomini erano soltanto dei portatori di pantaloni con ruoli ben precisi: padri, nonni, fratelli.

Leggi tutto...

Stellina's stories

A Gianni

24/09/2017|  paradiso
omaggio a gianni versace storie stellina

– Italiano –

Non pubblico di solito recensioni sulla moda benché sia affascinata dal suo essere irraggiungibile, evanescente, e dai suoi effimeri bagliori.  Stamattina invece, quando mi sono svegliata con l’eco di quelle parole in testa “Questa è la celebrazione di un genio, di un’icona, di mio fratello. La tua vita è la nostra vita. Ci hai detto che la famiglia è tutto, che va aldilà del sangue, che l’amore è l’unica cosa vera e sei ancora con noi quando chiudiamo gli occhi”, ho capito che la sfilata di Versace sarebbe stata l’unico momento di cui ci saremmo ricordati una volta finita la fashion week mondiale quindi ho deciso di pubblicarla. Non perché non ci siano state o non ci saranno prossimamente delle collezioni belle ma soltanto perché questa è stata l’unica sfilata che ha comunicato attraverso i sentimenti, i legami, i ricordi.

Leggi tutto...